shadow

Io No Bullo, questa la promessa di un gruppo di Volontari dell’Associazione di Volontariato Panagiotis.

Dopo i primi Progetti svolti come Volontari in una scuola elementare di Palermo (in forma esclusivamente volontaria e quindi gratuita), adesso hanno deciso di scendere per le strade e coinvolgere altre scuole, ma hanno bisogno del nostro aiuto e noi di Bullismo Online volentieri rispondiamo!

Aiutarli è un realtà molto semplice e basta un click QUI per votare la loro idea!

Abbiamo avuto modo di parlare con questi Volontari, e la loro Energia ci ha positivamente coinvolti: le foto parlano da sole, e li vediamo coinvolti in un processo in cui i bambini imparano da loro e loro imparano dai bambini, in un feedback continuo, una danza in cui i confini di Educatore ed Educando sfumano all’interno di un Sistema in cui ciò che conta maggiormente è l’impatto sociale delle loro Emozioni e dei loro Vissuti.

Da questa esperienza ho capito che si può imparare molto anche da ragazzini delle elementari, l’importante è metter loro a conoscenza delle problematiche della loro età

Stefano ci risponde quando gli chiediamo che cosa lo ha colpito di più della loro esperienza.

La bellezza dell’essere concreti e disponibili ad ascoltare e il loro voler restituirci in dono anche il loro mondo

Replica Filippa, e da qui capiamo che questi ragazzi hanno perfettamente compreso ciò che è il fulcro di un intervento educativo: entrate in sintonia con i ragazzi, e saranno loro stessi desidereranno raccontarvi il loro Mondo.

Allora arrivano le piacevoli sorprese:

Ho visto molta solidarietà, la maggior parte era per aiutare e non isolare il bullo

come prosegue Stefano.

Ma ovviamente le cose si complicano quando si desidera ragionare in termini di scala per ottenere un maggiore impatto e aiutare il più bambini possibile.

Da lì a ricercare delle formule di finanziamento che non gravino sulla popolazione il passo è obbligato, e in questo loro Viaggio approdano al meraviglioso Progetto sceglitu, indetto dalla ACLI, secondo il quale i 20 Progetti educativi/sociali che riceveranno più voti vedranno destinarsi 5000 euro ciascuna, prelevati dal 5×1000 dell’Associazione.

Un’idea encomiabile!

Noi abbiamo già espresso il nostro voto: sarete dei nostri?

Cliccate QUI per accedere alla pagina e votare il Progetto, affinchè i nostri bambini possano

essere ambasciatori contro il bullismo e d’aiuto per l’altro.

Però affrettatevi perchè il Bando scade il 27 luglio alle ore 12!

UPDATE:

Siamo felicissimi di segnalarvi che il progetto è risultato ben al 10° posto!
Rimane un ultimo step: consegnare la documentazione entro il 30 settembre per la valutazione finale.
Insieme a loro incrociamo le dita!